Perché scegliere un Cronometro Professionale

Il cronometro è uno strumento indispensabile nell’ambito sportivo, allenatori e sportivi hanno bisogno di avvalersi di questo strumento al fine di controllare le prestazioni dei propri allievi e le proprie. Attraverso il cronometro si possono denotare i progressi che si fanno durante l’allenamento e prepararsi adeguatamente alle gare sportive in cui si deve partecipare.

Esistono innumerevoli tipologie di cronometri, alcuni sono per l’uso non professionale altri invece sono costruiti appositamente per i professionisti del settore e dello sport. Tutte le funzioni del cronometro possono riuscire a sortire diversi conteggi da quelli che servono agli arbitri a quelli che invece possono essere utilizzati per il conteggio dei tempi sott’acqua come ad esempio accade per i nuotatori che si allenano da soli e devono conteggiare in quanto tempo terminano una o più vasche.

Scegliere un cronometro professionale a discapito di uno amatoriale, permette dunque di assolvere a prestazioni necessarie al fine di un computo preciso. Scegliendo dei cronometri professionali è possibile trovare degli strumenti che misurano i tempi in maniera precisa e che possono monitorare anche le sequenze e calcolare i millesimi di secondo.

Il cronometro dunque rappresenta uno degli strumenti principali dello sport, con questo si possono decretare i vincitori, stabilire nuovi record e soprattutto scoprire i propri miglioramenti. Anche nell’ambito non agonistico spesso si preferisce optare per un cronometro professionale per avere dei riscontri precisi e non approssimativi.

Cronometro Amatoriale o Cronometro Professionale

Le differenze principali tra un cronometro amatoriale e un cronometro professionale vertono sulla tecnologia dalla quale questi sono costituiti. Mettendo a confronto due cronometri digitali uno professionale e uno amatoriale è possibile notare immediatamente ciò che li diversifica.

Un cronometro amatoriale ha innanzitutto una grafica peggiore e una risoluzione dello schermo più bassa, questa inoltre rischia di andare peggiorando nel tempo costringendo così chi lo possiede ad acquistarne uno nuovo. I cronometri amatoriali non hanno sempre una precisione accurata, infatti in alcuni casi il conteggio dei centesimi o dei millesimi di secondo, non compare oppure non viene descritta precisamente. Le rilevazioni del cronometro digitale, solitamente poi vengono conservate all’interno di un modulo di memoria che consente di controllare le rilevazioni precedenti. La memoria di un cronometro amatoriale è molto scarsa, inoltre capita che in alcuni modelli non ci sia proprio la possibilità di conservare il dettaglio delle altre rilevazioni.

Un cronometro professionale invece, possiede una grafica e una risoluzione per la lettura dello schermo digitale superiori. Inoltre questo è anche costruito con materiali più resistenti e solitamente impermeabili all’acqua . Con un cronometro professionale è possibile calcolare i tempi parziali, fare dei frazionamenti temporali, riuscire a registrare e memorizzare un maggior numero di rilevazioni. Inoltre i cronometri professionali sono dotati di una precisione al millesimo di secondo, tant’è che molti hanno anche il riconoscimento COSC come cronometri svizzeri certificati. Dunque date le innumerevoli discrepanze tra un cronometro amatoriale e uno professionale, nonostante la distanza di prezzo, sicuramente è meglio scegliere un cronometro professionale che dura nel tempo senza dare problemi di rilevazione o di deterioramento dei materiali..

Contatti

ZS TIMING di Manfred Zingerle
Via degli Artigiani, 22
39100 Bolzano - ITALY
 
Tel.: 0471-979492
Email: info@zstiming.com
Facebook: ZS TIMING 

Orario

Lunedì a Venerdì: dalle 8 alle 18
Sabato: Servizio Online
Domenica: Chiuso